Consigli Utili

Per la mamma....

La composizione del latte materno

 

Il latte materno è il migliore alimento per i neonati. Contiene tutti gli ingredienti per crescere in modo sano. Non solo fornisce nutrimento, ma aumenta le difese immunitarie e favorisce la crescita, elementi unici di ciascuna coppia madre-figlio.
Il latte materno è in continuo mutamento e si adatta alle necessità del neonato durante la crescita. Il suo contenuto varia durante il giorno e nei primi mesi. 
Fin dall'inizio, è perfetto per il tuo bambino.
Il latte materno passa attraverso tre fasi principali: colostro, latte di transizione e latte maturo.

Colostro

Durante i primi giorni successivi al parto, una donna produce un particolare tipo di latte ricco, viscoso e giallognolo. Viene prodotto in quantità molto piccole ma è perfetto per i bisogni del tuo bambino.
Questo latte si chiama colostro e contiene grandi quantità di anticorpi e di fattori di crescita. Favorisce lo sviluppo del tratto gastro-intestinale del tuo bambino e gli agenti anti-infettivi che contiene fungono da primo sistema immunitario.

Il colostro ha un effetto lassativo, che aiuta il bambino a espellere il meconio (le prime feci) e aiuta a prevenire l'itterizia neonatale pulendo la bilirubina dall'intestino.

Latte di transizione

Durante le due settimane successive, il latte aumenta nella quantità e cambia nell'aspetto e nella composizione. Il contenuto di immunoglobuline e proteine diminuisce mentre aumenta quello di zuccheri e di grassi. In questa fase, il seno può essere pieno, duro e pesante. Questo ingorgo fisiologico del seno materno, chiamato anche montata lattea, può essere alleviato attraverso un allattamento al seno frequente.

Latte maturo

Il latte maturo appare meno viscoso e più liquido del latte di mucca, e questo a volte può generare confusione nelle mamme. Tuttavia, questo latte contiene tutte le sostanze nutritive necessarie ad un sano sviluppo del bambino. Il latte materno non è mai "troppo leggero". Il latte maturo cambia durante la poppata, per adattarsi quanto più possibile alle necessità del bambino.

Il latte che scorre all'inizio della poppata è a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di lattosio, zucchero, proteine, vitamine, minerali e acqua. Durante la poppata, il contenuto di grassi aumenta e quello di zuccheri diminuisce.

Che cosa c'è nel latte materno?

Se pensiamo ai cibi che mangiamo, essi contengono 3 componenti principali:

  1. Proteine
  2. Grassi
  3. Carboidrati


Nel cibo ci sono anche molti altri componenti. 
Il latte di tutti i mammiferi contiene tre componenti fondamentali, ma in quantità diverse. Ad esempio, il latte di balena ha un contenuto molto alto di grassi ma basso di carboidrati, mentre il latte di mucca ha più proteine e meno carboidrati del latte umano. Questo dimostra che il latte umano è specifico per i neonati, con tutti gli ingredienti nella quantità esatta.
Molti componenti del latte materno offrono una protezione immunologica unica che contribuisce a proteggere il neonato. Gli anticorpi della madre, infatti, passano al figlio e offrono una ulteriore protezione che solo il latte materno è in grado di fornire.
In altre parole, il latte materno è l'alimento perfetto per il tuo bambino, fornisce tutto quello che serve alla sua crescita, gli ingredienti esatti alla temperatura giusta, e offre una protezione che nessun altro latte è in grado di offrire.

 

Puoi adottare molti accorgimenti per favorire l'allattamento e permettere al latte di scorrere più facilmente.

 

 

 

  • È più facile estrarre il latte se sei rilassata. Puoi provare a eseguire gli esercizi respiratori o di rilassamento imparati durante il corso pre-parto o a rilassarti pensando ad alcune immagini particolari (ad esempio, stare seduta al sole in spiaggia o al lago).
  • Datti tempo. La fretta inibirà la produzione di latte.
  • Conserva la tua privacy ed evita le distrazioni (mentre estrai il latte accendi la segreteria telefonica e chiudi la porta).
  • Abbi cura che tutto ciò che può servirti sia a portata di mano.
  • Una sessione di estrazione può aiutarti a stimolare il flusso del latte.
  • L'applicazione di impacchi caldi sul seno può aiutarti a favorire il flusso del latte.
  • Rilassa le spalle e la schiena e appoggia le braccia.
  • Per molte mamme è più facile estrarre il latte di fronte ai propri bambini. Se non sei con il tuo bambino, puoi guardare una sua foto, ascoltare una registrazione della sua voce o odorare un suo vestitino.
  • Mangia e bevi qualcosa di sano prima e durante la sessione di estrazione.
  • Riposati il più possibile.

 

Il tiralatte è una macchina e non stimolerà in te le stesse sensazioni del tuo bambino. Dopo alcune sessioni, però, imparerai a stimolare il flusso di latte tramite l'estrazione. Sii paziente e gentile con te stessa.


Consigli per il Papà....

Il seggiolino auto per bambini ha rivoluzionato su larga scala il modo di viaggiare dei più piccoli, introducendo standard di sicurezza più elevati anche nelle auto che in origine non erano progettate per ospitarli in modo adeguato. Sapevate che l'idea del seggiolino è nata ancora prima che si diffondessero le cinture di sicurezza e gli airbag? Solo negli ultimi venti anni però, grazie allo sforzo delle aziende specializzate nella produzione di sistemi di ritenuta e delle associazioni dei consumatori, si è ridotto notevolmente il rischio che un bambino possa ferirsi in un incidente, a condizione che sia correttamente allacciato in un seggiolino adatto alla sua crescita e montato nel modo corretto. Ma come si riconosce un seggiolino realmente efficace da uno che rispetta solo la normative UE per poter essere venduto? Quali test vengono fatti sui materiali utilizzati e sul prodotto finito dalle aziende che investono inqualità e ricerca? In caso d'incidente il seggiolino va sostituito e per quanti anni posso conservarlo? Siamo volati in Francia (al centro R&D di Bebè Confort) e poi in Portogallo (presso lo stabilimento produttivo) per mostrarvi con gli esperti Dorel, azienda produttrice del marchio Bébé Confort, cosa c'è sotto la fodera di un seggiolino affidabile e sicuro (secondo i più autorevoli enti indipendenti). Dalla progettazione, alla produzione fino ai consigli sulla scelta e il montaggio, nelle video-interviste sotto potrete scoprire tutto ciò che il solo prezzo di un seggiolino auto è non in grado di mostrarvi. 

L'ABBRACCIO CHE IN AUTO NON DEVE MANCARE MAI - Chi non ricorda i tempi in cui si poteva giocare all'autoscontro sul divano posteriore e guardare sulle ginocchia le altre auto affacciati ai finestrini? In realtà scorrendo gli archivi dell'innovazione automobilistica si scopre che proprio negli anni in cui le cinture di sicurezza non erano obbligatorie fu Bertil Aldman, medico e docente universitario, ad accorgersi che l'abitacolo era troppo grande per un bambino. Nel 1964 Aldman sperimentò il primo prototipo di seggiolino fatto con tavole di legno ricoperte di imbottitura su una Volvo PV544 e intuì che posizionare correttamente un bambino significava salvargli la vita in caso d'incidente. Le ricerche del Dott. Aldman si concretizzarono qualche anno dopo nel primo seggiolino girevole che si poteva acquistare come optional sulla Volvo Amazon. La seduta per i bambini si otteneva sulla Amazon ruotando il sedile del passeggero anteriore di 180 gradi e applicando delle spalliere laterali smontabili a protezione dagli urti laterali. Senza saperlo, Aldman tracciò la rotta che negli anni a seguire ha permesso di progettare seggiolini, culle e rialzi sempre più tecnologici, sicuri e facili da utilizzare. Quanto sono cambiati i seggiolini e le norme sull'utilizzo dalla loro scoperta? Cosa protegge il bambino meglio di un abbraccio materno? Come e perché vanno utilizzati i seggiolini? E' consigliabile l'acquisto di uno usato? Qual è il posto più sicuro dove montare il seggiolino? Inizia la tua esplorazione dei video sotto per scoprire tutto suiseggiolini auto per bambini!

 Ricordatevi che è fondamentale assicurare il vostro bambino sul seggiolino,in Italia purtroppo solo 4 bambini su 10 viaggiano regolarmente sul seggiolino (dati rilevati da SicurAUTO per l'indagine Bimbisicuramente). Ma la percentuale di utilizzo si riduce al 50% in occasione dei brevi spostamenti in città, dove in realtà si concentra il 70% degli incidenti. Ciò significa che, se consideriamo che in Italia ci sono circa 6.100.000 bambini, più di 3,5 milioni di loro ogni giorno rischiano la vita. 

Ma perchè i genitori non utilizzano i seggiolini auto?

Le motivazioni, secondo la campagna nazionale "TrasportACI Sicuri" sono svariate, ma le principali riguardano la fretta e la poca pazienza dimostrata dai bambini nei confronti dei seggiolini stessi. Si tratta dunque di due problematiche che potrebbero essere risolte con lo sviluppo di nuovi seggiolini di facile installazione, resi magari più comodi per il piccolo passeggero. Ad ogni modo non si tratta di motivazioni in grado di giustificare il mancato utilizzo, che può dunque essere considerato un atto di pigrizia irresponsabile.